Home»RELAZIONI»Coppia»Cena fuori, paga lui o paga lei? Un’analisi controcorrente

Cena fuori, paga lui o paga lei? Un’analisi controcorrente

1
Shares
Pinterest Google+

Quando si esce a cena fuori per un primo appuntamento e si arriva al momento di pagare, chi dei due deve tirare fuori il portafoglio? Paga lui, come vuole il galateo, o paga lei, da brava femminista?

coppia cena fuori

Le donne amano farsi offrire la cena, e gli uomini invece amano offrirla. E’ ancora così? Un tempo, quando un ragazzo portava fuori una donna, lasciare che fosse lei pagare era quasi un peccato. L’uomo infatti doveva essere quello che sganciava la banconota, quasi per legge. Ma con i tempi che corrono, le donne vogliono sempre di più mostrare la propria indipendenza. Ormai è finita l’epoca delle signore con la gonna a ruota che passano il proprio tempo a stirare e a badare ai cuccioli. Le donne di oggi sono delle tigri che escono di casa alle sei di mattina per tornare solo alle dieci di sera, e rimanendo sempre perfette, subito pronte per uscire a cena.

Magari però hanno dimenticato il portafoglio in ufficio.

Se vi è mai capitato di lavorare in un bar o a una cassa di qualche negozio, avrete notato come, anche se le donne vogliono essere considerate libere e indipendenti, hanno una gran quantità di tecniche per perpetrare l’usanza “paga lui perché è il maschio”. A molti piace pensare che i tempi dove il bon ton imponeva all’uomo di pagare siano finiti. Ma non è così anche se oggi si vuole far credere il contrario.

Vedi anche: Perché le donne mettono sempre la borsetta nel posto del passeggero?

La verità a volte è difficile da ammettere, ma le donne che amano farsi offrire la cena o il cinema sono ancora la maggioranza, nonostante viviamo nel ventunesimo secolo. Un po’ è certamente colpa degli uomini, che in questo caso sono un po’ vittime, un po’ degli smidollati. Per conquistare un’esponente del sesso opposto l’uomo, per ragioni biologiche, è veramente disposto a tutto. Sono quindi le donne che dovrebbero prendere in mano la situazione per cambiare qualcosa.

La scusa del “Ops, ho lasciato il portafoglio in ufficio!” è tanto furba quanto inflazionata. Così come è abbastanza ridicolo tirare fuori il portamonete dalla borsetta con una lentezza biblica per poi dire, una volta che lui ha pagato in fretta perché il cameriere sta aspettando spazientito “Ah, allora paghi tu…”. Fermarsi a parlare mezz’ora con un’amica appena incontrata mentre lui va a pagare i biglietti del cinema perché il film sta per iniziare per poi dire “Ma potevi aspettarmi!” non è molto divertente.

Vedi anche: Perché le donne mi rifiutano? E altre strane domande che si fanno gli uomini

E l’uomo incassa, paziente e silenzioso, o meglio, incassa però svuotandosi le tasche. Un terribile destino per l’uomo, che si vede privato della propria virilità da donne virago che amano essere “il boss”, ma allo stesso tempo sono costretti a comportarsi secondo un’etichetta d’altro secolo. E via allo sperperamento, dall’aperitivo, alla cena, al cinema, al cocktail da sedici euro nel bar più cool e costoso della città perché lei vuole così, e non sarà disposta ad aprire quella borsa per nessun motivo al mondo. E in tutto questo, per mantenere la donna occidentale del ventunesimo secolo non rimane neanche un centesimo per la beneficenza.

Poveri uomini, schiavi del nuovo falso sedicente “femminismo”, fantocci senza volontà nelle mani con le unghie laccate di donne con i tacchi a spillo, rigorosamente firmati Louboutin.

Vedi anche: Perché le donne hanno sempre freddo?

No Comment

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *