Home»ECONOMIA»Lavoro»Come fare colpo a un colloquio di lavoro

Come fare colpo a un colloquio di lavoro

0
Shares
Pinterest Google+

Avere un imminente colloquio di lavoro metterebbe strizza a chiunque. Ma come ci si deve comportare per fare colpo ed ottenere il posto? Ecco le domande, risposte e consigli per il colloquio perfetto.

colloquio lavoro

Vedi anche: I lavori da non fare durante l’università

Come fare colpo a un colloquio di lavoro? Il colloquio è uno step molto importante nella vita di chiunque. Quando si viene chiamati per un colloquio bisogna presentarsi preparati ed agguerriti a sufficienza per fare un’ottima impressione e venire assunti. D’altronde, cercare lavoro perché si è disoccupati o avere desiderio di cambiarlo perché il proprio non piace può essere molto faticoso e snervante. Per questo motivo, quando arriva la fatidica telefonata, meglio prepararsi al meglio delle proprie possibilità.

Curare l’aspetto

La prima cosa da fare è curare il proprio aspetto. Prediligere abiti sobri ed eleganti è la soluzione migliore. Andare vestiti in modo casual può dare l’impressione di trascuratezza, così come eccedere nella cura può talvolta sembrare fuori luogo. Un gusto minimal, con pochi gioielli per le donne o comunque con monili non appariscenti, e tinta unita per gli uomini con scarpe e cinture dello stesso colore sono l’ideale per dare una buona prima impressione.

Vedi anche: Donne e lavoro, 9 film da cui trarre ispirazione

Calma e gentilezza

Dopo aver studiato il proprio look (ma senza perderci delle ore!), bisogna concentrarsi su cosa dire e come comportarsi al colloquio. Dire che la prima cosa è essere educati è quasi superfluo, ma dare l’idea di essere delle persone calme e gentili funziona sempre perfettamente in qualsiasi contesto, non solo quello lavorativo. Presentarsi cordialmente e sorridere può essere una carta vincente per guadagnarsi la simpatia di chi vi fa il colloquio.

Mostrarsi capaci

Raccontare delle proprie esperienze lavorative precedenti facendo degli esempi in cui si ha brillantemente risolto un problema è un ottimo inizio. Una delle prime cose che normalmente viene chiesta ad un colloquio di lavoro è “Mi parli un po’ di lei.”. Raccontare (ma senza esagerare per non correre il rischio di sembrare degli egocentrici narcisisti!) i propri successi fa colpo immediatamente e vi farà sembrare delle persone serie ed impegnate.

Mostratevi preparati su ciò di cui si occupa l’azienda

Andare preparati sui progetti e il lavoro dell’azienda in cui volete farvi assumere è una mossa intelligente. Prima di andare al colloquio, informatevi bene in internet su quello di cui si occupa l’impresa. Fare riferimento proprio durante l’intervista a progetti specifici che avete notato guardando il sito dell’azienda aiuterà a farvi sembrare volenterosi e coinvolti.

Riflettere prima di parlare

Alla fatidica domanda “Come mai è interessato a questo posto di lavoro?”, sarebbe meglio evitare la scena muta o rispondere “Perché ho bisogno di soldi!”. Riflettete seriamente a casa sul perché siete interessati ad ottenere quel posto, e elaborate delle risposte intelligenti ed esaustive. D’altronde, riflettere attentamente su qualcosa è sempre utile!

Entusiasmo ma senza esagerare

Dimostratevi entusiasti e collaborativi, pronti ad affrontare serenamente il lavoro di squadra. Capire se un possibile dipendente sia una persona capace di andare d’accordo con i colleghi è un elemento molto importante per chi tiene il colloquio. “Mi piacerebbe avere la possibilità di fare parte di questa squadra!”. Questa frase, se detta con tono genuino e spontaneo, trasmetterà la giusta carica che è certamente ben accetta quando si tratta di lavoro. In bocca al lupo!

 Vedi anche: Le riunioni di lavoro fuori orario: regole e retribuzioni

Previous post

Che lavoro vorresti fare da grande? Ecco cosa rispondono i bambini

Next post

Intervista a Monica Saba, la donna che reinventa il settore agricolo e pastorale in Sardegna