Home»BENESSERE»Dieta»La dieta Harper: cos’è e come funziona

La dieta Harper: cos’è e come funziona

0
Shares
Pinterest Google+

la dieta Harper promette di perdere 5 chili in un mese senza regole severe. Il segreto? Cibi semplici e consigli sull’alimentazione, ecco quali.

Dieta Harper
Robert Harper è un aitante personal trainer statunitense, noto al grande pubblico soprattuto per essere il conduttore di The biggest loser (Sfida all’ultimo chilo in italiano), un reality show, giunto alla quindicesima stagione, dove concorrenti obesi si sfidano a colpi di dieta e fitness: vince chi perde più peso.

Autore di una collana di dvd per rimettersi in forma, grande fan del Crossfit e vegetariano convinto da molti anni, il nostro Bob ha una lunga esperienza riguardo a diete e consigli per dimagrire, infatti il suo ultimo libro, edito in Italia da Libri Tea, si intitola Le regole per dimagrire.

Più che di una dieta vera e propria, con calcolo delle calorie e severe restrizioni, si tratta di una serie di saggi consigli sull’alimentazione, da mettere in pratica subito e per sempre, non solo per i 5 chili che promette di perdere nel primo mese. Il libro contiene anche ricette molto semplici da realizzare, in stile americano.

Vediamo in sintesi alcuni dei consigli di Bob Harper per perdere peso e mantenersi in forma.

Bere acqua al risveglio e prima dei pasti. Almeno cinque bicchieroni al giorno. Un organismo ben idratato lavora meglio, il metabolismo è più efficiente, si bruciano più calorie e i benefici sul corpo si vedono a tutti i livelli, dalla pelle, al funzionamento dell’intestino.

Assumere ad ogni pasto proteine: saziano e non fanno ingrassare. Come dicevamo Harper è vegetariano, ma nel suo libro parla di “almeno un giorno a settimana senza carne”, probabilmente per venire incontro alle esigenze dei lettori (soprattutto statunitensi), pur tentando di far diminuire il consumo di carne. Volendo voi potete scegliere direttamente le proteine vegetali e consumare poca carne o pesce.

Dai 30 ai 50 grammi di fibre al giorno. Frutta, verdura, semi, aiutano il transito intestinale, abbassano il colesterolo e apportano all’organismo le vitamine utili per mantenersi giovane. Anche il vecchio adagio di “una mela al giorno…” va forte tra i consigli del nostro persona trainer.

Niente carboidrati dopo il pranzo, suggerisce Bob Harper. Questo comporta una ricca e nutriente colazione, ma una cena molto leggera e consumata non troppo tardi, per dare il tempo all’organismo di metabolizzare il cibo.

Fondamentale il riposo notturno, che sarebbe disturbato dalla digestione in corso: soltanto dormendo bene l’organismo si rigenera e il giorno successivo sarà più semplice tenere a bada i livelli di stress e la fame nervosa.

Zuccheri aggiunti, no grazie. Lo zucchero, che non sia quello della frutta, è un lusso dannoso, secondo Bob Harper. Questo significa niente bevande zuccherate e soprattutto niente dolcificanti artificiali. Insomma Coca no (neanche light), spremuta sì.

Da tenere sotto controllo anche l’abuso di sale, che non fa bene alle arterie e provoca ritenzione idrica.

Leggi le etichette e prepara tu il tuo cibo. La consapevolezza di ciò che mangiamo è un’arte da riscoprire, se vogliamo rimanere in salute e in forma, sembra volerci ricordare Bob Harper.

La forza dei suoi consigli sta proprio nella loro estrema semplicità, che aiuta a mettere a fuoco quanto potrebbe essere in realtà facile adottare un regime alimentare sano e, di conseguenza, perdere i chili in eccesso. Suggerimenti semplici, cibi semplici. Un po’ come quelli delle nostre nonne. Che dicono anche che, ogni tanto, si può sgarrare e mangiare il nostro piatto preferito, qualunque esso sia.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

No Comment

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *