Home»MONDO»Il prossimo primo ministro britannico sarà una donna: ecco chi

Il prossimo primo ministro britannico sarà una donna: ecco chi

0
Shares
Pinterest Google+

Chi sono Theresa May e Andrea Leadsom? Due donne di potere: una delle due diventerà il primo ministro del Regno Unito. La prima donna 26 anni dopo la Thatcher. Vediamo chi sono queste due “lady di ferro”.

Theresa-May-Andrea-Leadsom

Con l’ormai scontata uscita di David Cameron in seguito al referendum sull’appartenenza del Regno Unito all’Europa – e la conseguente uscita, chiamata Brexit – il posto di primo ministro sarà preso da una donna. E’ già una notizia, dato che l’ultima è stata nientemeno che la “lady di ferro” Margaret Tatcher, 26 anni fa. A contendersi un ruolo di potere così importante – per il Regno Unito e non solo – sono due donne: Theresa May e Andrea Leadsom. Sono loro che si giocano la guida del paese e del partito conservatore, al qual entrambe appartengono e al quale appartiene anche Cameron. Entrambe sembrano due lady di ferro, ambiziose e senza scrupoli, tanto da aver sbaragliato tutti gli avversari maschi. Ma chi sono esattamente? E chi vincerà? Vediamo i due profili.

Chi è Andrea Leadsom

Ha 53 anni e attualmente è il ministro dell’Energia. In parlamento dal 2010, è originaria di Aylesbury, Inghilterra, ha studiato Scienze politiche e ha fatto carriera nel settore finanziario. E’ stata una delle sostenitrici della Brexit, ma si è dimostrata accogliente con gli europei che lavorano in Gran Bretagna. Tra le due è la meno favorita, ma chi la conosce bene dice che ha “un tocco di acciaio alla Thatcher” (l’ha scritto L’Independent) e questo potrebbe favorirla in un momento in cui il paese cerca una leader forte.

Chi è Theresa May

Ha 59 anni, ha studiato a Oxford, è sposata senza figli e attualmente è Segretario di Stato per gli Affari Interni dal 2010. Tanto per capire il tipo, è stata definita “la Vergine di Ghiaccio” e “la Merkel britannica”, dunque in quanto a “lady di ferro” anche lei non scherza. Tanto che è la favorita. I pronostici la danno vincente come prossimo primo ministro. A differenza della sue avversaria, è molto più rigida sull’immigrazione: è anche contraria all’eccessiva accoglienza dei migranti. E’ considerata una “vecchia volpe” della politica britannica, molto esperta e molto inserita nei corridoi del potere.

Chi vincerà?

Pur essendo favorita la May, il pronostico non è così certo e non bisogna dare il risultato per scontato. La discussione interna è più che mai accesa e le due signore sembrano pronte a combattere. I prossimi mesi saranno decisivi. Decideranno chi sarà la candidata del partito conservatore – automaticamente eletta primo ministro, per prendere il posto del collega David Cameron – i 150mila iscritti al partito. Senza dubbio, che vinca la Leadsom o che vinca la May, il Regno Unito il 9 settembre si ritroverà con una donna al potere.

Previous post

“La Toscana che piace agli americani”. Intervista a Arianna Fazio, operatrice turistica

Next post

Il favoloso mondo di Nina Leen, fotografa di Life