Home»FAMIGLIA»Viaggiare o fare figli? Il dubbio delle giovani coppie

Viaggiare o fare figli? Il dubbio delle giovani coppie

1
Shares
Pinterest Google+

A una certa età bisognerebbe mettere su famiglia, dicono. Ma anche godersi la vita. Un dubbio che si riassume nella domanda: meglio viaggiare o fare figli? Ma siamo sicuri che le due cose siano incompatibili?

viaggiare
©Age

Avete 30 anni o forse anche di più e vi state chiedendo: è il momento di mettere su famiglia, ma non dovrei anche godermi la vita? Non dovremmo essere liberi, indipendenti, e ad esempio viaggiare, vedere il mondo? E’ una domanda che si fanno molti italiani. In parte riflette la società precaria che conosciamo ormai da qualche anno, in cui le scelte sembrano poche e bisogna sacrificare qualcosa per qualcos’altro. In parte riflette vecchi vizi del carattere italico, come la pigrizia e il mammismo. Infatti la domanda “viaggiare o fare figli?” posta così, come una cosa che nega l’altra, è molto da italiani. Le giovani coppie dei paesi nordici ad esempio non si pongono il problema.

Vedi anche: Consigli per gestire una famiglia numerosa

Viaggiare più fare figli? Uguale viaggiare con i figli

Se frequentate posti turistici sicuramente li avrete visti più volte. Sono le coppie dei paesi nordici o centro-europei, danesi, svedesi, ma anche tedeschi, olandesi. Giovani, di solito biondi, che viaggiano attraverso l’Europa e l’Italia con i propri pargoli dietro. A quell’età in cui la maggior parte delle giovani mamme e papà italiani sono terrorizzati che il figlio si ammali raccogliendo qualcosa da terra, le coppie di turisti nordici portano in lungo e largo i bambini spesso appena nati. Al mare, in montagna, in bicicletta, nei ristoranti, sul treno. E noi li osserviamo come alieni.

Perché consideriamo le due cose incompatibili?

Questo dimostra che, con uno sforzo verso una mentalità un po’ diversa da quella a cui siamo abituati, si possono fare entrambe le cose. Viaggiare e fare figli, o il contrario. Ovvero mettere su famiglia e continuare a godersi la vita. E’ faticoso, a livello economico prima di tutto, ma non solo: impone dei sacrifici, degli sforzi, una grande organizzazione, ma è possibile e possiamo farlo. Intraprendere un viaggio insieme, entrambi i partner ma anche con il proprio figlio o la propria figlia, può contribuire a rendere più solido il legame della famiglia. E’ uno sforzo che vale la pena di tentare.

Vedi anche: Figli piccoli e lavoro, come distribuisco il mio tempo

No Comment

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *