Home»MONDO»Victoria Beckham: da popstar a una delle donne più potenti d’Inghilterra

Victoria Beckham: da popstar a una delle donne più potenti d’Inghilterra

0
Shares
Pinterest Google+

L’ex Spice Girls è diventata prima fashion icon e poi stilista e imprenditrice di successo. Ma ha avuto anche lei i suoi fallimenti. Ecco la storia di Victoria Beckham, oggi una delle donne più potenti d’Inghilterra.

Victoria Beckham

Victoria Beckham ce la ricordiamo tutti quando appariva nei video musicali delle Spice Girls, con un carrè stilosissimo, abiti rigorosamente scuri e l’espressione imbronciata. La Posh Spice, ovvero colei che si distingueva dalle altre componenti del celebre gruppo per eleganza e stile, sarebbe diventata negli anni duemiladieci una delle donne più potenti e ricche d’Inghilterra.

Victoria Beckham 2012

A differenza delle colleghe, qualcuna persa per strada, qualcun’altra ritiratasi a vita privata, Victoria Beckham ha compiuto una vera e propria inarrestabile ascesa verso il successo, prima intentando una carriera musicale da solista (fallita) e poi trovando la propria strada nel mondo della moda. Oggi, Beckham è una delle stiliste più quotate del Regno Unito e non solo, e i suoi capi possono essere visti indosso a celebrità del calibro di Kate Winslet, Beyoncé e Gigi Hadid.

Victoria Adams, nata nella regione dell’Essex nel 1974, diventa famosa come membro della girlband degli anni ’90 Spice Girls, ma il vero clamore arriva quando va in sposa all’amatissimo calciatore inglese David Beckham. I due mettono su famiglia e, poco a poco, fondano un impero. Nel 2015, il loro patrimonio era pari a più di 500 milioni di dollari. Più della regina stessa.

Ma Victoria, nonostante abbia deciso di prendere il nome del marito, non ha mai rinunciato alla propria individualità. Debutta nel mondo della moda nel 2004, a 30 anni, disegnando una collezione per Rock & Republic. Il suo stile e buon gusto non passano inosservati: Beckham si fa notare per le sue mise raffinate e originali, per la sua capacità di cogliere ciò che è alla moda e classico allo stesso tempo, e comincia a raccogliere fan e imitatori. Da modella a stilista il passo è breve.

Così, nel 2006, lancia il suo sito, Dvbstyle, promuovendo il suo lavoro come designer. Le sue creazioni raccolgono sempre più consenso. Victoria non si limita solo ai vestiti, ma decide di ampliare il campo d’azione dei suoi prodotti esplorando il mondo dei profumi e delle borse.

La sua tenacia e il suo occhio infallibile catturano lo sguardo degli esperti. Con gli anni Beckham viene consacrata come stilista di talento, soprattutto quando nel 2008 decide di lanciare il suo brand “Victoria Beckham”. La prima boutique apre nel quartiere cool di Londra Mayfair, partendo con solo tre dipendenti che, nel 2015, erano diventati più di 100.

Oggi, la sua carriera non ha subito nessuna battuta d’arresto, anzi. La stessa Victoria ha dichiarato: “Prima mi sentivo una donna famosa, ora una donna di successo.”. La sua immagine sembra ora essersi completamente plasmata su quella di designer famosa, amata dai vip ma anche dai comuni mortali, anche grazie alla sua sensibilità verso le questioni ambientali. Beckham infatti si è schierata contro l’uso della pelliccia animale nella moda, guadagnandosi la stima e il rispetto di associazioni importanti come la PETA.

Una vera donna di successo, e soprattutto imprenditrice di se stessa, capace di reinventarsi di fronte ad un fallimento, riuscendo a raggiungere i vertici di un mondo difficile come quello della moda.

Previous post

Valentina Tereškova: la prima donna nello spazio

Next post

Vestirsi ecologico non è una moda passeggera. Intervista a Magda Saldarini di Zenda Due