Home»ECONOMIA»Lavoro»Cameriera o commessa? I pro e i contro dei mestieri “facili”

Cameriera o commessa? I pro e i contro dei mestieri “facili”

0
Shares
Pinterest Google+

Che così facili poi non sono… Quando si cerca lavoro, spesso gli annunci più diffusi sono quelli che propongono mansioni di cameriera o commessa. Ma con quali criteri bisogna scegliere? Qual è meglio? Vediamone i vantaggi e gli svantaggi.

cameriera

Cameriera o commessa? Specialmente se vivi nelle grosse città, in Italia o all’estero, e cerchi lavoro ma hai bisogno di qualcosa cheti lasci del tempo libero e che non sia troppo impegnativo, cameriera e commessa sono i mestieri adatti, che si trovano con più facilità. Nei siti dove si pubblicano le offerte di lavoro, i ristoranti e i negozi sono spesso quelli che sono più alla ricerca di personale. Ma se una dovesse scegliere tra i due, quale sceglierebbe? Indaghiamone i pro e i contro.

Vedi anche: I lavori da NON fare durante l’università

CAMERIERA, I VANTAGGI

1) I turni

Spesso nei ristoranti offrono occupazioni part-time con turni flessibili o la possibilità di lavorare solo i fine settimana. In questo modo, chi ha già un altro lavoro o chi ha la settimana occupata da famiglia o università non deve correre avanti indietro come una trottola.

2) Il rapporto con il pubblico

Lavorare in un bar o in un ristorante significa avere a che fare continuamente con le persone. Se sei socievole e ti piace chiacchierare, la cameriera potrebbe essere il lavoro che fa per te. Da un punto di vista umano quindi potrebbe essere molto gratificante ed educativo.

3) Le competenze

Lavorare a contatto con i cuochi in un ristorante o con un barista esperto in un locale, consente di apprendere non poche conoscenze sui trucchi segreti che si usano in cucina o su come rendere delizioso un cocktail.

4) Le mance

Fare la cameriera in un ristorante o in un hotel è uno dei pochi mestieri in Italia che prevede le mance da parte dei clienti. Spesso, soprattutto gli stranieri, lasciano anche discrete sommette. Meglio approfittarne!

CAMERIERA, GLI SVANTAGGI

1) La fatica fisica

Anche se può sembrare il contrario, i lavori di sala richiedono una grande fatica. Spesso un cameriere deve stare in piedi per diverse ore senza mai fermarsi, portando peraltro pesi non indifferenti, tra piatti e vassoi. Sconsigliato per chi soffre di mal di schiena.

2) Gli orari

A chi piace lavorare mentre gli altri si divertono? Non a molti. Fare la cameriera significa spesso lavorare nelle pause di tutte le altre persone. Pranzi e cene, con questo mestiere, non li farete mai a casa.

3) Lo stipendio

Purtroppo questo mestiere è spesso sottopagato. Inoltre, è molto raro che i datori di lavoro di un bar o di un ristorante facciano un regolare contratto. Non è inusuale infatti che fa questo mestiere, soprattutto se è giovane, venga pagato in nero.

COMMESSA, I VANTAGGI

1) Il ritmo

Che sia un negozio di oggetti per la casa, una gioielleria o una bottega che vende abiti, non aspettatevi orde di clienti inferociti. Normalmente, esclusi i grandi marchi come Zara e H&M, il ritmo di lavoro di una commessa è abbastanza tranquillo. Quindi zero stress.

2) Gli orari

A differenza della cameriera, una commessa, quando finisce il suo turno, va dritta a casa. Raramente si verificano ritardi inaspettati dovuti a qualche pulizia imprevista o a qualche cliente che non vuole lasciare il locale. I turni poi sono spesso nella fascia lavorativa standard, ovvero mattina e pomeriggio.

3) Non servono titoli di studio

Per fare questo tipo di mestiere non serve alcun titolo di studio. Sono sufficienti, generalmente, una bella presenza e un buon carattere. Sapersi rapportare con gli altri in modo tranquillo e sereno è certamente la competenza più importante.

COMMESSA, GLI SVANTAGGI

1) La noia

Può capitare che per una mattina intera non entri neanche un cliente in negozio. In quei casi, quando si hanno finito di riordinare i capi, oppure pulire le vetrine o spolverare le mensole, non resta molto da fare e le ore di lavoro possono davvero diventare noiose.

2) Lo stipendio

Anche questo mestiere non è particolarmente remunerato. In generale, una commessa non viene pagata molto all’ora. Fa eccezione quella di boutique o di gioiellerie, che invece può percepire un buono stipendio.

3) Le responsabilità

Lavorare in negozio significa anche essere a contatto con i soldi. Stare alla cassa è una delle mansioni previste in questo lavoro, e si possono arrivare a maneggiare cifre piuttosto significative. Se siete distratte e non sapete fare bene i conti, meglio evitare.

Conclusione

Dunque cameriera o commessa? Dipende dalle vostre esigenze. Si tratta di due lavori per certi versi simili eppure molto diversi. Inutile dire che in entrambi i casi si può parlare di lavori veri e propri, esperienze full time con contratti a tempo indeterminato. Ma più spesso si tratta di lavori utili per chi vuole arrotondare o per studenti (anche fuori sede) che necessitano di un’entrata economica per mantenersi gli studi. La commessa come abbiamo visto spesso è meno stressante del lavoro della cameriera, ma dipende dai negozi dove si trova lavoro, così come dipende dai ristoranti o bar.

No Comment

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *