Home»FAMIGLIA»Crescita del bambino mese per mese: il quarto mese del neonato

Crescita del bambino mese per mese: il quarto mese del neonato

0
Shares
Pinterest WhatsApp

Come cresce e come si comporta il bambino al quarto mese. Tutto spiegato nel video.

[jwplatform K0tHoXL0]

Il quarto mese è un’altra tappa importante nella  crescita del bambino. Il vostro pargoletto ha superato il suo terzo mese di vita e si prepara per diventare ancora più grande. Nuove scoperte si fanno strada nel suo quotidiano, che diventa sempre più ricco di piccoli-grandi avvenimenti. Ritorniamo sulle fantastiche conquiste di questo quarto mese.

Conoscere il mondo

Il  bambino prende sempre più coscienza degli spazi, non stupitevi di vederlo strofinare le sue manine sui lati della culla, della sdraietta, della vaschetta per il bagno o del fasciatoio. Il piccolo esploratore impara così ad integrare le distanze ed esercita il tatto in connessione con la vista. I movimenti laterali diventano più precisi e in molti casi riesce anche a mettersi a pancia sotto, se girato di lato. Sa concentrarsi più a lungo su un solo oggetto girandolo da vari lati e portandolo alla bocca.

Il corpo è il suo strumento

Afferra le sue ginocchia, le gambette ed i piedini con le mani, tocca il viso di coloro che lo portano in braccio o che si trovano a poca distanza da lui, e spesso è anche capace di tenere il biberon da solo. Può persino togliervi dalle mani gli oggetti che sono alla sua portata, quindi attenzione a telecomandi, cordless, posate, bicchieri & Co., soprattutto se avete l’abitudine di tenerlo su di voi quando siete seduti a tavola. In piedi riesce a puntarli per qualche secondo e se messo in orizzontale con le mani verso l’alto (nella posizione di superman per intenderci), resta rigido per un po’.

I discorsetti

Gorgoglii, borbottii, fischietti, soffi e compagnia entreranno a far parte delle sue espressioni, complicando i discorsetti nei quali ha già cominciato ad esibirsi da qualche mese e confermandosi come una delle più rilevanti evoluzioni del bebè in questi primi mesi. Comincia a ripetere alcune sillabe come ba-ba e pa-pa, per la gioia dei genitori. Rispondetegli a tema, non temete di fargli il verso, parlate e cantate dolcemente, si sentirà cullato dalla vostra voce e ne farà tesoro per mettere le basi della sua futura abilità linguistica.

Il gioco delle ombre cinesi

Stimolatelo con dei giochini, ma sappiate che le vostre mani restano una delle cose che lo interessano di più. Muovetele ad una quindicina di centimetri dai suoi occhi, attirate così il suo sguardo esibendovi in figure con le dita e datevi all’antica ed affascinante arte delle ombre cinesi. Potrete anche cominciare a raccontargli semplici storielle che seguirà affascinato.

I tappeti interattivi

E’ un buon momento per iniziare a metterlo sul tappeto interattivo, un posto morbido nel quale potrà apprezzare una prospettiva leggermente diversa dal solito. Appoggiatelo su una coperta e restategli accanto. Apprezzerà gli stimoli visivi e tattili e si sentirà rassicurato dalla vostra presenza.

Precisazione

L’articolo non ha alcuna pretesa di esaustività scientifica. Si tratta semplicemente di una breve raccolta di osservazioni dirette annotate da una mamma desiderosa di condividere le varie tappe della crescita della sua bimba con altri genitori, fermo restando naturalmente che ogni piccolo cresce a suo modo, sarà sempre stupendo seguirne il percorso.

No Comment

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *