Home»INTERESSI»Cinema»La rinascita del cinema italiano? Ecco i migliori film italiani recenti (2015 – 2016)

La rinascita del cinema italiano? Ecco i migliori film italiani recenti (2015 – 2016)

0
Shares
Pinterest WhatsApp

Non è vero che il cinema italiano fa schifo: sono tanti i film italiani che hanno accontentato pubblico e critica. Vediamo i migliori degli anni 2015 – 2016, tra commedia (tante), qualche dramma, film romantici, super eroi e documentari.

cinema italiano

Per anni ci siamo lamentati – a ragione – che il cinema italiano, a parte qualche eccezione, fosse ormai defunto e che uscissero solo film buoni a riempire per qualche settimana le sale, e a volte nemmeno quello. Ma ormai da qualche anno possiamo dire che c’è stata un’inversione di rotta. Forse si può perfino parlare di rinascita del cinema italiano, dato che non solo spesso si tratta di film di qualità ma sono film che riescono anche ad avere successo, a fare numeri, a riempire le sale cinematografiche. Di solito, fino a qualche anno fa, se c’era una cosa mancava l’altra (o la qualità o la quantità insomma), mentre ora sono diversi i casi di film italiani dove abbiamo entrambe, con soddisfazione di pubblico e critica. Vediamo alcuni esempi dei migliori film italiani recentitutti del 2015 e del 2016 – per successo e qualità, divisi per generi.

Le migliori commedie italiane recenti

Genere tipicamente italiano, per anni ne sono uscite centinaia che venivano dimenticate dieci minuti dopo e ogni tanto una che faceva il botto: vedi i vari casi di Pieraccioni, Aldo Giovanni e Giacomo, Benigni, Claudio Bisio con Luca Miniero, e ovviamente il re degli incassi, Checco Zalone. Caso a parte i cinepanettoni, più film comici che commedie. Ma negli ultimi anni abbiamo visto diverse buone commedie italiane che, anche se non sempre fanno il botto, fanno buoni incassi. Il caso più recente è “Perfetti sconosciuti” (2016) di Paolo Genovese, dove un gruppo di bravi attori interpretano degli amici che una sera decidono di leggersi a vicenda i messaggi sul cellulare e scoprire così i segreti di ciascuno.

E’ del 2015 – ma esce nelle sale ora, nel 2016 – “Lo chiamavano Jeeg Robot” di Gabriele Mainetti, con Claudio Santamaria nei panni di un super eroe romano surreale e divertente. Film sorprendente che è stato accolto da diversi critici come “una boccata d’aria fresca” per il cinema italiano.

Sempre tra le commedie italiane recenti segnaliamo “L’abbiamo fatta grossa” con Antonio Albanese e Carlo Verdone, grande trionfo nelle sale, la brillante e profonda commedia “Se Dio vuole” di Edoardo Falcone e “Noi e la Giulia” di Edoardo Leo. Tutti ottimi film che hanno fatto buoni incassi.

Gli altri film italiani visti di recente

Commedie a parte, nel 2015 abbiamo visto film come “Vergine giurata” di Laura Bispuri con Alba Rohrwacher, “Suburra” di Stefano Sollima, grande successo del cosiddetto cinema di genere, e poi sono uscite le nuove opere di grandi e affermati registi come Nanni Moretti con “Mia madre“, Sorrentino con “La Giovinezza” e Garrone con “Il racconto dei racconti“. Tutto questo in un anno solo, se ci pensate non è poco. Da segnalare anche “A bigger splash” di Luca Guadagnino e “Io e lei” di Maria Sole Tognazzi con Margherita Buy e Sabrina Ferilli.

I documentari italiani, tra i migliori nel mondo

Se le commedie hanno successo in Italia, tra i film italiani più apprezzati nel mondo ci sono i documentari. E’ un genere spesso snobbato dal pubblico, e aggiungiamo purtroppo, dato che il cinema italiano ha raggiunto le sue vette – negli ultimi anni – proprio in questo campo. Citiamo i recenti casi di “Bella e perduta” di Pietro Marcello, “Louisiana (The Other Side)” di Roberto Minervini, “Sacro GRA” e “Fuocoammare” di Gianfranco Rosi e “L’infinita fabbrica del Duomo” di Massimo D’Anolfi e Martina Parenti. Tutti grandi film, spesso apprezzati e premiati all’estero, che in alcuni casi hanno avuto una distribuzione in Italia ma che vivono soprattutto nei festival e nelle rassegne.

No Comment

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *