Home»PASSIONI»Cibo»10 piatti tipici sardi

10 piatti tipici sardi

1
Shares
Pinterest WhatsApp

I piatti tipici sardi. La Sardegna, così lontana dall’Italia e dunque meno esposta agli influssi esterni, ha una cucina originale che mescola tradizioni agropastorali, suggestioni moderne e contaminazioni con le culture di altri popoli, come nel caso della cucina di Alghero o di Carloforte.

 

Piatti tipici Sardegna

Pietanze che alternano preparazioni molto semplici, povere, con altre più complesse ed elaborate. Tra i tanti piatti tipici che vengono preparati ogni giorno nelle cucine sarde, di case o ristoranti, segnaliamo qui dieci ricette molto diffuse, tentando di andare oltre i soliti noti (non c’è il maialetto), ma non troppo. Sono i piatti della cucina tipica sarda che troviamo più interessanti e ovviamente… buoni!

La burrida di Cagliari

Burrida-a-sa-casteddaia

Da non confondere con la burrida di Cabras, la burrida cagliaritana è un tipico antipasto a base di gattuccio (un piccolo squalo), noci e aceto. Va consumata fredda, meglio ancora se il giorno dopo la preparazione. E’ un piatto originale e creativo anche se nasce come piatto povero: in origine veniva preparata dai pescatori proprio perché era possibile conservarla anche per più giorni. Il posto migliore dove assaggiarla è senza dubbio Cagliari. 

Pane frattau

li_lioni_pane_frattau

Piatto tradizionale barbaricino composto da pane carasau bagnato nell’acqua, pomodoro, un uovo e abbondante pecorino, il tutto composto a strati. La sua semplicità rimanda alla cultura agropastorale dell’entroterra della sarda, ma il suo gusto inconfondibile l’ha incoronato come uno dei piatti tipici più rappresentativi della tradizione gastronomica sarda.

Agnello con cardi selvatici

stufato-di-agnello-con-i-cardi3

Tra le erbe spontanee più utilizzate nella cucina sarda i cardi selvatici, spesso consumati crudi, sott’olio o assieme ai carciofi, si sposano alla perfezione con la carne d’agnello in questa ricetta molto diffusa in alcune zone della Sardegna.

Su succu

2vccjgh

Il piatto tipico di Busachi, in provincia di Oristano, è una minestra asciutta di tagliolini di uovo e semola di grano duro, con carne mista (pecora, manzo, gallina), pecorino acido, pomodoro e, ingredienti fondamentale, lo zafferano. A Busachi ogni anno, nel mese di settembre, si tiene la “Sagra de Su Succu”.

Suppa cuata o zuppa gallurese

suppa coata

Anche questa tipica zuppa gallurese, molto diffusa nel nord della Sardegna, nonostante abbia origini povere, risulta ancora oggi un piatto che si differenzia per gusto e originalità Si tratta di una zuppa di brodo di manzo e pecora con pane duro e formaggio vaccino. Il nome significa “zuppa nascosta”.

Orziadas

Galilei-Orziadas-fritte

Uno dei piatti più cercati nei ristoranti costieri durante l’estate, ma non solo, è anche uno dei più originali della cucina sarda. Le orziadas infatti sono gli anemoni di mare/attienie, che vengono consumate soprattutto insemolate e fritte. Probabilmente il piatto che più si avvicina all’essenza del mare.

Fregola carciofi e bottarga

fregola carciofi bottarga

Tre ingredienti tipici sardi si uniscono in questo delizioso primo piatto. La fregola, composta da piccole palline di pasta di semola di grano duro, consumata spesso con le arselle, in questo caso segnaliamo la variante con carciofi e bottarga di muggine, molto diffusa nell’oristanese.

Cordula con piselli

cordula

Un altro piatto di origini antiche e dal sapore deciso, la cordula è una treccia di intestini di agnello che viene spesso cucinata arrosto. Ma un’altra ricetta tipica prevede l’abbinamento con il pomodoro e i piselli primaverili, per un piatto dal gusto antico, saporito e sostanzioso.

Culurgiones patate e menta

culurgiones

Sono la variante ogliastrina della tipica pasta ripiena sarda. La forma è quella di una grossa spiga, il ripieno è a base di patate, pecorino e menta, ma esistono varianti con ripieni di bietole o formaggio. Solitamente vengono serviti con un ragù oppure con un semplice sugo di pomodoro che risalti, ma non copra, il delizioso e delicato ripieno.

Cascà

casca

Più che un piatto sardo è un piatto tabarchino, ovvero un piatto tipico di Carloforte, isola di San Pietro. E’ un cous-cous con vari tipi di verdure: ceci, verza, piselli, melanzane, finocchio e altre ancora. Lo proponiamo qua proprio come simbolo del mix culturale che mischia la Sardegna con le origini ligure-tunisine.

No Comment

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *