Home»MONDO»Usa 2016, bottino ricco per Hillary. La corsa continua

Usa 2016, bottino ricco per Hillary. La corsa continua

0
Shares
Pinterest WhatsApp

Un altro martedi, quello americano di giorno 22 marzo, dove al voto sono andati Stati come Arizona, Utah e Idaho. In questi ultimi, il senator del Vermont Bernie Sanders ha stravinto con percentuali quasi bulgare mentre la Clinton si porta a casa il bottino piu’ ricco: l’Arizona.

Hillary Clinton Usa 2016
Washington March 22, 2016. REUTERS/Mario Anzuoni

Sia il tycoon newyorchese che Hillary Clinton, hanno vinto con larghissimo vantaggio le primarie in Arizona,. Il primo, stacca di oltre venti punti su Ted Cruz e di quasi quaranta su John Kasich mentre Hillary segna un soprasso su SENDERS di quasi venti punti.

Trump si aggiudica così tutti e 58 i delegati repubblicani in palio nello Stato lasciando Cruz a bocca asciutta. Sul fronte democratico, i 75 delegati sono invece assegnati su base proporzionale, 41 a 22.
Il senator e Sanders riesce ad infiammare le platee vincendo nello Utah e Idaho con quasi l’80 per cento.

Dopo la vittoria della scorsa settimana nello Stato della Florida quella in Arizona è un’altra grande prova di forza di Clinton e Trump, che può rivelarsi decisiva per la conquista delle nomination democratica e repubblicana. E che può permettere ai due di concentrarsi già sullo scontro diretto alle presidenziali di novembre.

Anche queste ultime primarie confermano la tendenza dell’elettorato: le minoranze e le donne votano per la Clinton mentre i giovani per Sanders.

La pancia del paese sceglie invece Trump, che ha ancora una volta ha recitato il mantra del pericolo immigrazione per guadagnarsi una grossa fetta dell’elettorato dell’Arizona, stato di frontiera.

E mentre Jeb Bush, dal suo buen ritiro appoggia Ted Cruz con un endorsement ufficiale, Hillary esulta con un messaggio destinato alla Nazione: l’America non deve cedere al panico. Non deve costruire muri o allontanarsi dai nostri alleati. Quello che Donald Trump propone non solo è sbagliato, ma è pericoloso”

VEDI ANCHE: USA 2016 COSA SUCCEDE QUANDO E COME

No Comment

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *