Home»MONDO»Usa 2016: chi sono le due possibili firt lady Melania Trump e Jill Biden?

Usa 2016: chi sono le due possibili firt lady Melania Trump e Jill Biden?

0
Shares
Pinterest WhatsApp

Il fascino discreto di due personalità molto diverse: Melania Trump e Jill Biden, consorti di Donald Trump e Joe Biden. Sarà una di loro la futura first lady Usa oppure alla Casa Bianca ci troveremo un first… sir?

Melania Trumph Jill Biden

Michelle Obama, Hillary Clinton: certo, loro sono le due donne di potere più note all’interno dell’attuale scenario politico Usa. La Clinton per di più potrebbe diventare il primo presidente degli Stati Uniti donna.

Ma anche altri due candidati, per nulla da considerare come outsider (basta dare un occhio ai sondaggi), il repubblicano Donald Trump e l’attuale vicepresidente, il democratico Joe Biden, hanno accanto a sé due donne, magari più discrete e silenziose in pubblico, che sono però parte del loro successo.

Melania Knauss Trump

All’anagrafe Melania Knauss, modella di nascita slovena, ultima di una lunga serie di mogli e amanti del businessman Donald Trump. Dopo personaggi dalla vita privata “rumorosa” come Ivana Trump, di Melania Trump ha fatto quasi più notizia la sua riservatezza, il suo comparire sullo sfondo.

Melania Trump
Melania Trump (UPI Photo/John Angelillo) / eyevine

Questo è dovuto anche al fatto che in un partito dove certi valori sono ancora considerati “cardinali”, la vita sentimental-amorosa di Trump e questa sua ennesima moglie, giovanissima e bellissima, sono abbastanza inusuali. Durante il primo dibattito Tv gli altri candidati di parte repubblicana, nelle presentazioni iniziali, hanno voluto sottolineare la cosa mostrando la pluriennale durata del proprio matrimonio stabile (come Paul o Rubio). Trump ha sbaragliato le carte semplicemente dichiarando “I am Donald Trump. And I wrote The Art of the Deal” (“Sono Donald Trump e ho scritto The art of the Deal”).

Melania quindi si nota quasi più per la sua assenza. E va considerato che sarebbe una first lady sui generis, non nativa degli States, non di prima lingua inglese.

Trump e la Kanuss sono spostati da un decennio e il matrimonio fu sfavillante con tanto di abito Galliano da 200 mila dollari e una mega-torta coperta da 3 mila rose.

Jill Tracy Biden

Nata Jill Tracy, è la seconda moglie del vicepresidente Joe Biden. La cui storia personale è drammatica: ha perso la prima moglie (Neilia) e una figlia (Amy) in un incidente stradale, e recentemente anche un altro figlio, Beau, per tumore cerebrale. La Tracy è stata precedentemente sposata e la rottura del suo primo matrimonio fu piuttosto turbolenta.

jill biden
REUTERS/ Brijesh Singh

Fondatrice della Biden Breast Health Initiative si è occupata di attività di prevenzione al tumore al seno ma nella vita fa l’insegnante e ha continuato a farlo anche durante il periodo, lungo, della campagna elettorale del marito Joe cui si univa per eventi elettorali solo nel fine settimana.

Anche dopo le elezioni la Biden ha proseguito nel suo mestiere, solo avvicinandosi all’area di Washington. Nel corso delle elezioni 2012 corsa Jill si è tenuta in una posizione tutto sommato di secondo piano, curando la sua professione e comparendo accanto al marito esclusivamente nelle occasioni ufficiali. Nella campagna elettorale per le elezioni Usa 2016 Jill Biden potrà essere una carta importante da giocare quando si dovrà parlare in concreto di tematiche come educazione e scuola: una donna impegnata come lei potrà certamente fare da esempio e da “vetrina” per l’elettorato, tanto più che ha svolto la sua attività di insegnamento non in un istituto privato ma in un community college, cioè quella che da noi sarebbe all’incirca un centro di formazione professionale.

Jill Biden a differenza di Melania ha inoltre già un ruolo politico “attivo”, dato che da anni è la second lady Usa, cioè la moglie del vicepresidente.

E se alla fine alla casa bianca ci trovassimo non una first lady ma un first sir?

Certo ogni nostro ragionamento poi potrebbe essere “scompaginato” dalla vittoria di Hillary Clinton: e allora non avremo una first lady ma un first… sir come Bill Clinton. Per altro molto di peso vista la sua esperienza politica frutto di due mandati presidenziali.

 

1 Comment

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *