Home»FAMIGLIA»Usa, ora arriva il parrucchiere in sala parto

Usa, ora arriva il parrucchiere in sala parto

0
Shares
Pinterest WhatsApp

A New York molte mamme chiedono di avere in stanza, appena dopo il parto, truccatori, parrucchieri e stilisti.

madre e neonato in ospedale
Image by © Corbis

Donna Yip è una neomamma: fa l’avvocato e ha partorito da  meno di un mese. Niente di particolare, penserete: beh, pare che la Yip sia una delle tante mamme che a New York vogliono avere in sala parto un hairstylist accanto a sé insieme a medici, pediatri e ostetriche.

La sua storia è stata raccontata dal New York Times in un bell’articolo a firma Rachel Felder e pare che la tendenza di avere stilisti e coiffeur accanto per le immagini post-parto sia ben diffusa nella Grande Mela.

Dopo tanta fatica che la foto almeno venga bene

Nell’era dei social network e dell’iperconnessione tutto quello che facciamo diventa immediatamente patrimonio di una larga schiera di nostri “amici”. Se poi siamo persone minimamente conosciute o che comunque devono avere anche un profilo pubblico da “tutelare” ecco allora che la nostra immagine, in ogni situazione, comprese quelle più intime e personali, deve essere perfettamente curata.

Così, anche dopo un travaglio molto lungo e faticoso, ci sono mamme che vogliono “venire bene” nei loro primi scatti con i neonati. Quelli che si incorniceranno e resteranno come ricordi nelle case, ma soprattutto quelli che circoleranno sui social network pronti ad attirare “mi piace” e commenti.

Ecco dunque rendersi “necessaria” la presenza di parrucchieri, truccatori, ma a volte persino di stilisti personali, per immortalare uno dei momenti più belli della nostra vita nel modo più acconcio.

Lisa Schavrien del Lenox Hill Hospital di New York dice che sono circa una decina al mese le madri che richiedono un parrucchiere per il dopo-parto e allo scopo hanno persino creato delle apposite liste di professionisti della zona pronti a recarsi in ospedale in tempi rapidi.

Una mamma dopo il parto ha in testa… i suoi capelli?

Ovviamente se tutto questo è frutto di una libera e consapevole scelta delle madri ben venga. Se è lei a desiderare che un momento unico sia il più possibile perfetto in ogni dettaglio, se tutto questo non dà fastidio al piccolo (e alla mamma stessa), se non diventa un’ulteriore fonte di stress in un momento già estremamente delicato: allora stilisti, truccatori, fotografi, ognuno di loro è bene accetto.

Ma se il movente è un capriccio (passateci il brutto termine) personale, dimostrare “di essere già tornate in pista” a poche ore dal parto. Oppure se è l’ambiente che “costringe” a fare qualcosa che magari è l’ultimo dei pensieri di una partoriente. Allora forse meglio riposare accanto al proprio piccolo. E se si temono le foto con la faccia tirata e i capelli sfatti: non fare proprio le foto. Chi ci è caro (mariti, parenti, amici e le stesse mamme) conserverà il ricordo di quel giorno senza bisogno di alcuno scatto.

No Comment

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *