Home»MONDO»Vita comune di donne calve

Vita comune di donne calve

12
Shares
Pinterest WhatsApp

Donne calve a causa dell’alopecia. Una vita fatta di docce da 30 secondi e terrore che le parrucche si spostino. Ma anche una lotta per scoprire ed affermare la propria bellezza.

donne calve

Vi è capitato di vedere delle donne calve? Che reazione avete avuto? Sorpresa? “Pena” per l’intuizione di qualche grave malattia? Indifferenza? Sul New York Times abbiamo letto un bell’articolo a firma Helen Phillips, scrittrice che con l’alopecia ormai convive tanto da avere incubi al contrario (sogna con disgusto che le ricrescano i capelli).

Si parla di donne calve e della loro vita, tra episodi divertenti e momenti di commozione. Le quattro donne si sono incontrate in un bar di Brooklin, tutte hanno l’alopecia universale che colpisce una persona su 200 mila, ha ancora cause sconosciute, fa cadere i peli da tutto il corpo e che sostanzialmente non ha “cura”. La stessa Philips ha raccontato cos’è uscito da questa chiacchierata.

Problema 1: ti scambiano per un’altra persona

Siamo abituati a incontrare persone maschie calve e non ci sogneremmo di confonderle una con l’altra. Come non ci capita di confondere persone di una determinata carnagione o con i capelli di uno stesso colore.

La poca abitudine ad incontrare donne senza capelli crea una strana conseguenza. Se una persona ne conosce una tenderà a rivederla in tutte le altre donne calve. Così gli scambi di persona sono frequenti, anche in città molto grandi come la Grande Mela.

Problema 2: le reazioni delle persone

Spesso le persone ti trattano da malata o riescono ad arrivare a porre domande sciocche o imbarazzanti (“Ma ti mancano i peli anche lì?”). Oppure, semplicemente, non riescono a non parlare di capelli.

La fortuna di vivere in una città come New York è che probabilmente una ragazza completamente calva non è nemmeno la cosa più particolare che si possa vedere. Molto peggio è quando si viaggia o si viene, sistematicamente, scambiate per malate di cancro. Poi ci sono quelli che fanno i simpatici con commenti tipo “Bel taglio di capelli”.

Problema 3: parrucche

Chi ha perso i capelli fin da piccola ha dovuto combattere una personale battaglia con la sua immagine: le parrucche hanno rappresentato in parte una soluzione o un palliativo ma anche un ulteriore problema. I compagni di classe che possono accorgersi, la coinquilina del college che non deve sapere.  E allora si arriva persino a dormire con la parrucca, facendo attenzione al più piccolo movimento.

Ogni genere di copricapi vengono usati per nascondere la calvizie e la volta in cui li hai dimenticati e devi uscire ugualmente rischi di impazzire. Con le parrucche poi molte cose che si vorrebbero fare sono impossibili e ci si deve limitare.

Problema 4: autopercezione e autostima

C’è chi ha avuto padri intelligenti che hanno saputo metterla “nel verso giusto”. Il padre di Rachel, immunologo, le spiega fin da quando era piccola che la sua mancanza di capelli era dovuta a un sistema immunitario enormemente energico. Così lei immaginava di essere una sorta di super-donna.

Ma non è facile convivere con un corpo così caratterizzato: il problema della “mancanza di femminilità” può essere devastante. Può essere sensuale e “femminile” una donna senza capelli? Rachel afferma che nessun uomo, immaginando una donna ideale o semplicemente che sia il suo tipo, la pensa completamente senza capelli.

Vantaggi e svantaggi di donne calve

Vantaggi: puoi farti la doccia in un tempo straordinariamente veloce, non hai capelli da asciugare, trattare, curare, non perdi tempo a verificare che l’acconciatura sia a posto, non spendi soldi dalla parrucchiera.

Svantaggi: il sudore ha un’autostrada senza barriere. Non sai cosa scrivere sulla carta di identità o sul passaporto alla voce “colore dei capelli” dato che manca l’opzione “calvo”. Psicologicamente si apre una strada più facile con gli altri: la vulnerabilità di una donna calva è esternamente palese e facilita il contatto con le altre persone le cui fragilità sono magari più “nascoste” e che si “ammorbidiscono” di fronte a questo tipo di persone.

No Comment

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *