Home»BENESSERE»Fitness»Yoga: corpo mente e sesso. Ecco i benefici

Yoga: corpo mente e sesso. Ecco i benefici

0
Shares
Pinterest WhatsApp

A cosa serve lo Yoga? Perché fa bene? Scopri i tutti i benefici di questa pratica (psicologici, fisici, per la schiena, per l’ansia, sessuali) e dopo quanto tempo iniziano a vedersi i primi miglioramenti

yoga-esercizi

Perché lo yoga ha tanto successo? Negli ultimi anni si sta diffondendo anche nelle palestre, soprattutto nelle forme più dinamiche, come power yoga, ashtanga vinyasa, sempre di hatha yoga si tratta, o in forme miste, come lo yogilates (yoga+pilates).

Abbiamo già trattato in un articolo i vari stili di yoga e i luoghi comuni diffusi da sfatare su questa antica disciplina.

Lo yoga piace perché è molto di più di una pratica fisica: unisce i vantaggi dello sport ai benefici della meditazione, per ottenere una maggiore consapevolezza di sé.

Vedi anche: Yoga e Pilates per perdere peso

Vediamo quali sono i vantaggi della pratica dello yoga.

Benefici fisici e benefici per la schiena

L’hatha yoga rende forti, flessibili, allineati. Tutte le posizioni che vengono eseguite (àsana) richiedono muscoli attivi e movimento coordinato col respiro, come in una danza. Già dopo poche settimane gambe, glutei, addominali, spalle e braccia saranno più tonici, le articolazioni più flessibili

A partire da fondamenta solide, come mani e piedi che poggiano a terra in modo stabile e consapevole, si praticano allungamenti della colonna vertebrale, seguendo precisi allineamenti.

Nel rispetto delle curve naturali della schiena, si va a creare spazio tra le vertebre: un’azione che aiuta ad alleviare tanti dolorini e prevenire patologie più serie, come la diffusissima ernia del disco, oltre che a creare un piacevole senso di espansione, di libertà.

Gambe e ventre forti proteggono e “alleggeriscono”la zona lombare, i muscoli erettori spinali si tonificano, le spalle e le scapole sono più integrate nel busto e il petto è espanso: in poco tempo sarà più facile mantenere una posizione dritta, elegante, terapeutica, anche quando stiamo in ufficio davanti al computer.

Capita spesso che un allievo principiante racconti con sorpresa al proprio insegnante di aver posto l’attenzione, durante la giornata, alle indicazioni posturali che aveva avuto durante una lezione.

Dov’è il coccige? E gl’ischi? E la ghiandola pineale? Cos’è e a cosa serve il pavimento pelvico? E il diaframma, come funziona? Sono solo alcune delle domande alle quali, in pochi mesi di yoga con un bravo insegnante, saprete rispondere e, soprattutto, godere dei benefici di questa consapevolezza e del controllo del corpo.

Benefici psicologici

Il respiro unisce corpo e mente. Fate una semplice prova: se siete in uno stato ansioso sdraiatevi a terra con un piccolo spessore sotto le scapole (un cuscino, un libro). Abbandonatevi alla gravità, che aprirà il vostro petto, permettendo al respiro di fluire ampio. In pochi istanti l’ansia sarà spazzata via.

Gli esercizi di pranayama (espansione del respiro), parte integrante della pratica dello yoga, calmano la mente, donando lucidità e presenza mentale.

Anche la meditazione fa parte dell’hatha yoga, strumento potentissimo e che dona innumerevoli benefici. Purtroppo spesso non è agevole praticarla nelle palestre tradizionali, luoghi troppo caotici per intraprendere un viaggio intimo alla scoperta di sé. Ma già respirare in modo consapevole e riuscire a ritrarre i propri sensi all’interno, nell’ascolto, sono un valido aiuto contro ogni tipo di stress, l’insonnia e le difficoltà di concentrazione nella vita di ogni giorno.
coppia pratica yoga

Benefici sessuali

La filosofia dalla quale nasce l’hatha yoga insegna che ogni aspetto della vita, ogni forma che esiste è manifestazione della stessa coscienza suprema e ne condivide gli attributi di perfezione, pienezza, beatitudine. Per questo chi comprende che la pratica dello yoga è anche fuori dal tappetino avrà un approccio alla realtà pieno di gioia e gratitudine. In quest’ottica anche il sesso diventa un’occasione per celebrare il bello della vita, per sperimentare, nella fusione con l’altro, l’unione con l’assoluto. A questo servono le pratiche sessuali tantriche, spesso sminuite dai media come maratone ginnico-amatorie.

2 Comments

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *